La tecnica di controllo con liquidi penetranti si basa sulle proprietà “bagnanti” di particolari liquidi e viene comunemente impiegata per individuare difetti superficiali su materiali sia metallici che non. Generalmente si opera applicando sulla superficie del pezzo in esame un liquido in grado di penetrare per capillarità all’interno delle discontinuità affioranti; dopo aver rimosso il liquido in eccesso dalla superficie stessa, la frazione introdottasi nelle discontinuità viene messa in evidenza da un particolare agente assorbente, dando luogo così a un’indicazione visibile corrispondente al difetto superficiale cercato.

Le indicazioni ottenute devono essere osservate in luce bianca oppure in luce di Wood (radiazione UV), a seconda dei due diversi tipi di liquidi penetranti utilizzati: a CONTRASTO DI COLORE o FLUORESCENTI. Questi ultimi, in virtù dell’elevato contrasto luminoso cui danno origine, garantiscono una sensibilità di rilevazione superiore rispetto a quella ottenibile con i penetranti a contrasto di colore.

A differenza del metodo di controllo a particelle magnetiche, dove la macchina è spesso progettata in funzione del pezzo da ispezionare, quello a liquidi penetranti si rivela essere più duttile e flessibile, poiché in un’unica soluzione si può effettuare l’esame di una vasta gamma di articoli. Questi impianti si dividono in tre grandi famiglie:

IMPIANTI A VASCHE

  • Dye Penetrant Inspection CGM Vasche
  • Dye Penetrant Inspection CGM
  • Dye Penetrant Inspection CGM Vasche
  • Dye Penetrant Inspection CGM Vasche
  • Dye Penetrant Inspection CGM Vasche

Nella maggior parte dei casi, i sistemi a vasche per il controllo con liquidi penetranti prevedono l’immersione totale del pezzo in esame, metodo che garantisce la stesura del liquido sul 100% delle superfici. In questa tipologia di impianti, le successive operazioni di pre-lavaggio, emulsificazione (se necessaria), lavaggio finale, asciugatura e applicazione del rivelatore possono aver luogo all’interno di vasche o meno, in funzione delle singole esigenze.

CGM CIGIEMME S.p.A. fornisce ai propri clienti l’intera gamma di impianti a vasche, partendo da sistemi manuali molto semplici (MODULAR) e arrivando a impianti totalmente automatizzati, dove i pezzi vengono movimentati da manipolatori automatici sino al completamento del loro esame. Gli impianti vengono progettati e costruiti in totale funzione degli spazi disponibili e dei cicli di ispezione da eseguire; molto spesso possono operare con differenti livelli di penetrante (S2, S3 e S4), gestendo i differenti cicli di lavoro con facilità.

Le più moderne applicazioni CGM CIGIEMME S.p.A. consentono l’applicazione di penetrante e sviluppatore per mezzo di pistole elettrostatiche anche per impianti a vasche. Questo espediente è particolarmente utile al fine di minimizzare il consumo dei prodotti (di norma di difficile smaltimento) e di salvaguardare l’ambiente, oggi più che mai esigenza primaria.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

IMPIANTI A CABINE

  • Dye Penetrant Inspection CGM
  • Dye Penetrant Inspection CGM Cabine
  • Dye Penetrant Inspection CGM
  • Dye Penetrant Inspection CGM
  • Dye Penetrant Inspection CGM
  • Dye Penetrant Inspection CGM

Questa tipologia di impianti prevede l’applicazione del liquido penetrante sulla superficie del pezzo in esame attraverso spruzzatura, attuata all’interno di cabine dotate di un sistema di aspirazione ottimale. La spruzzatura può essere standard o elettrostatica, metodo questo più vantaggioso e dunque preferibile.

Questi impianti vengono solitamente utilizzati per pezzi di dimensioni medio-grandi, per i quali l’immersione diventerebbe di difficile gestione. Data la loro grande flessibilità, i sistemi a cabina possono anche essere impiegati quando la gamma dimensionale dei pezzi è ampia e varia.

La movimentazione pezzi e l’applicazione dei prodotti può essere manuale o totalmente automatica, in funzione principalmente della produttività richiesta. CGM CIGIEMME S.p.A. ha sviluppato linee a cabine totalmente automatiche, dove le uniche operazioni manuali sono il carico/scarico dei pezzi e l’ispezione.

Le cabine di lavoro possono avere dimensioni diverse a seconda dei pezzi da processare. Il numero di cabine può variare in base agli spazi disponibili e ai cicli richiesti. Questi sistemi consentono l’utilizzo di diverse sensibilità di penetrante (S2, S3 e S4).

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

IMPIANTI MISTI

  • Dye Penetrant Inspection CGM
  • Dye Penetrant Inspection CGM
  • Dye Penetrant Inspection CGM

Gli impianti a liquidi penetranti misti vasche-cabine sono stati sviluppati da CGM CIGIEMME S.p.A. per fornire al cliente l’alta flessibilità caratteristica degli impianti a cabine e l’elevato controllo del processo tipico di quelli a vasche.

Per questa tipologia di impianti si prevede l’applicazione del penetrante in cabina con spruzzatura standard o elettrostatica, mentre quella dell’emulsificatore e la successiva importante fase di Stop-Off vengono gestite in vasche, in modo da tenere sotto totale controllo i tempi operativi di questi due stadi fondamentali del processo. Il lavaggio, l’asciugatura, l’applicazione del rivelatore e l’ispezione vengono successivamente eseguite all’interno delle cabine.

Gli impianti misti cabine-vasche trovano largo impiego soprattutto nel settore Aerospaziale/Energetico, dove è richiesta grande flessibilità e controllo assoluto delle fasi di processo.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI