Il metodo di controllo a Particelle Magnetiche (MT), atto a evidenziare difetti superficiali e sub-superficiali su materiali ferromagnetici, si effettua mediante magnetizzazione della zona da esaminare, che in seguito viene cosparsa da particelle magnetiche. In caso di discontinuità, in corrispondenza della stessa si crea in superficie un flusso magnetico “disperso”, in grado di attrarre le particelle magnetiche a granulometria molto fine. In tal modo si ottengono indicazioni visibili relative ai difetti presenti.

La tecnica di controllo è molto efficace e può rilevare irregolarità anche su particolari ricoperti da sottili strati protettivi (ad esempio vernici), malgrado ciò comporti un lieve decremento della sensibilità. La rilevazione dei difetti può essere effettuata impiegando particelle magnetiche applicate a secco o mediante una sospensione in un opportuno agente liquido. Le particelle possono essere colorate per risultare visibili in luce bianca oppure essere fluorescenti e percepibili in luce di Wood (radiazione UV). La tecnica di esame che impiega le particelle magnetiche fluorescenti raggiunge sensibilità più elevate.

GIOGHI

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM

Il funzionamento del giogo, o “Yoke” è basato sul principio dell’elettromagnete: quando una bobina (o solenoide) di adeguata potenza viene percorsa da corrente, si genera un campo magnetico. Le bobine presenti sono avvolte su un nucleo magnetico laminato, che costituisce il corpo del giogo. Il nucleo magnetico è dotato di “contatti”, che possono essere orientati sulla superficie da controllare grazie alla presenza di appositi snodi. Alimentando le bobine del giogo, si crea un flusso di campo magnetico sulla zona da controllare, dando così luogo a due polarità di segno contrario sulle estremità del nucleo.

Appoggiando tali espansioni sul particolare in esame e attivando lo “Yoke” simultaneamente all’applicazione del prodotto “rivelatore” (umido o secco), è possibile evidenziare difetti con direzione ortogonale +/- 45° rispetto alla direzione del campo magnetico ottenuto tra le espansioni. A parità di corrente che passa attraverso la bobina, l’intensità di campo magnetico sul pezzo è tanto maggiore quanto minori sono i “traferri” tra le espansioni polari del Yoke e la superficie di appoggio. Per tale motivo, il nucleo è realizzato con un doppio snodo su ogni espansione, al fine di poter sempre raggiungere la miglior aderenza possibile tra le loro due superfici e quella di appoggio pezzo, qualunque sia la forma geometrica del particolare in esame.

CGM CIGIEMME S.p.A. produce l’intera gamma di gioghi: a magneti permanenti, a 220 V, a 48 V in AC e/o CC; è inoltre disponibile anche una versione alimentata da batteria portatile.

RICHIEDI INFORMAZIONI

GENERATORI ELETTROMAGNETICI

I generatori elettromagnetici mobili MAGISCOP di ultima generazione sono all’avanguardia nel campo dei controlli non distruttivi e forniscono uno strumento semplice e ideale per i controlli a particelle magnetiche. I generatori di potenza minore sono disponibili in versione portatile, mentre i generatori di potenza maggiore sono dotati di carrello per facilitarne il trasporto.

I generatori MAGISCOP funzionano a comando elettronico modulare. La predisposizione, il lancio e l’arresto della corrente di magnetizzazione sono ottenuti per mezzo di thyristors. Il tempo di impulso e la corrente di magnetizzazione sono preregolabili tramite temporizzatore elettronico e potenziometri.

CGM CIGIEMME S.p.A. produce due versioni di generatori: “Cantiere” e “New”. Nella versione Cantiere, la commutazione tra CA e CC avviene manualmente spostando fisicamente il cavo dal contatto CA al contatto CC. La smagnetizzazione viene effettuata rampa elettronica automatica decrescente fino a zero in CA. Nella versione “New”, la commutazione tra CA e CC avviene tramite selettore ed è gestita automaticamente dal generatore. Inoltre, la smagnetizzazione può avvenire con rampa elettronica automatica decrescente fino a zero sia in CA che in CC con inversione di polarità.

I MAGISCOP sono protetti contro i corto circuiti, i sovraccarichi, le infiltrazioni di polveri e gli spruzzi di liquidi; ciò permette di operare in tutti gli ambienti industriali in condizioni di sicurezza.

Le apparecchiature sono disponibili in un range di potenza standard da 1.000 A a 10.000 A in CA/CC; è possibile aumentare la potenza a seconda delle richieste e delle necessità.

Tutti i prodotti sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

BANCHI STANDARD

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM Banco

I bancali magnetici universali per la magnetizzazione di componenti ferromagnetici di piccole, medie o grandi dimensioni consentono l’applicazione del campo magnetico nelle due direzioni: trasversale e longitudinale, con tecnica uni-direzionale o multi-direzionale.

La magnetizzazione longitudinale può essere prodotta attraverso una bobina passante a cinque spire (nelle versioni CEM) o tramite bobine multi-spire installate nelle teste di magnetizzazione (nelle versioni CEMSA). La movimentazione, la regolazione e l’irrorazione del liquido magnetico di questi bancali possono essere eseguite manualmente o in modo semi-automatico. Il banco è provvisto di vasca di raccolta e ricircolo del liquido magnetico, sia per soluzione acquosa che per soluzione in olio.

Quando necessario, a completamento di questo tipo di bancale è possibile aggiungere una cabina di oscuramento per l’ispezione con liquidi magnetici fluorescenti e lampade UV e a luce bianca, con relativi supporti. Nel caso di utilizzo di liquidi magnetici a base petrolifera, CGM CIGIEMME S.p.A. prevede l’installazione di una finestra di aspirazione, di tende in tessuto ignifugo per la cabina di ispezione e di una vasca di raccolta liquido da posizionare al di sotto del bancale, nel pieno rispetto delle CE sugli ambienti di lavoro.

La dimensione dei bancali oscilla tra i 500 mm e i 3.000 mm di spazio utile tra le teste di magnetizzazione, ma possono anche essere prodotti bancali con lunghezze diverse. Circa le correnti di magnetizzazione sono disponibili banchi in CA, corrente raddrizzata in semi-onda (HWDC) o raddrizzata in onda-intera (FWDC) monofase, trifase con potenze solitamente a partire da 1.500 A fino a 12.000 A. Su richiesta, le potenze possono variare.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

TUNNEL DI SMAGNETIZZAZIONE

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM Tunnel

Una volta eseguito il controllo magnetico, spesso i pezzi in esame devono essere sottoposti a un processo di smagnetizzazione per portare il loro valore di magnetizzazione residua all’interno dei limiti imposti dalle norme o dal produttore. Questa operazione può essere eseguita utilizzando un tunnel di smagnetizzazione.

CGM CIGIEMME S.p.A. produce una gamma di tunnel di smagnetizzazione universali, con bobine di diametro di 200, 300 e 400 mm, che possono essere alimentati in CA o in CC.

In funzione delle necessità, il tunnel può essere completato con un trasportatore pezzi manuale o automatico, con supporti particolari o con qualsiasi attrezzatura che renda il sistema più efficace e sicuro.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

IMPIANTI PER IL SETTORE FERROVIARIO

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM

A fronte di una sempre più elevata richiesta di treni ad alta velocità, cui fa seguito il loro relativo sviluppo, negli ultimi anni i controlli non distruttivi sono diventati prassi indispensabile anche in questo settore: è ormai fondamentale garantire l’alta qualità e la totale affidabilità dei componenti chiave.

CGM CIGIEMME S.p.A. stravolge le regole tradizionali del controllo magnetico per ruote e assili ferroviari, apportando importanti cambiamenti in campo tecnologico. Il metodo del controllo non distruttivo viene sovvertito grazie a un sistema di tipo intelligente per l’ispezione in remoto: durante la procedura di controllo, la combinazione di luci UV e di telecamere HD consente all’operatore l’esame a distanza tramite monitor esterni alla cabina d’ispezione. L’addetto ha quindi la possibilità di ricercare i difetti direttamente dalla consolle di lavoro.

Gli impianti sono progettati tenendo conto delle varie esigenze dei clienti: possono essere utilizzati in configurazione “stand-alone” oppure essere inseriti in linee di produzione automatiche, integrandosi perfettamente con i sistemi di movimentazione automatici.

L’HMI delle macchine è decisamente all’avanguardia: esso consente la raccolta dei dati del processo di lavoro dei singoli pezzi in un Report di Ispezione compilato automaticamente.

L’alta produttività, l’efficienza tecnologica e l’ottima ergonomia sono i punti di forza del metodo di monitoraggio utilizzato da questi sistemi.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

BANCHI E IMPIANTI PER IL SETTORE AERONAUTICO

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM

Il settore Aeronautico/Aerospaziale è senza ombra di dubbio quello in cui i controlli di qualità rivestono un ruolo di fondamentale importanza. La magnetoscopia è il metodo principalmente utilizzato per l’esame di tutti i componenti ferromagnetici dell’aeromobile ed è abbondantemente impiegata sia durante il controllo lungo l’intera catena produttiva, sia durante l’eventuale processo manutentivo.

Le norme di riferimento e le certificazioni in questo campo sono molto restrittive. CGM CIGIEMME S.p.A. garantisce una lunghissima esperienza nel settore: gli impianti prodotti sono certificati NADCAP e spesso verificati da enti di certificazione esterni.

La gamma produttiva è vastissima: si parte da banchi magnetici universali per giungere a impianti magnetici ideati e progettati per l’ottimale ispezione di un componente specifico.

CGM CIGIEMME S.p.A. produce sofisticati sistemi per il controllo delle superfici interne ed esterne di alberi turbina/compressore tramite l’utilizzo di apposite teste di visione interna, oltre ad avanzati sistemi per l’ispezione di carrelli d’atterraggio e di tutti i componenti più critici dell’aeromobile.

Le correnti di magnetizzazione utilizzate possono essere CA, raddrizzata in semi-onda HWDC e raddrizzata in onda-intera FWDC mono e trifase.

I metodi di magnetizzazione variano in funzione della complessità del componente in esame e vengono studiati per garantire la corretta polarizzazione e ispezione del 100% delle superfici.

RICHIEDI INFORMAZIONI

BANCHI E IMPIANTI PER IL SETTORE AUTOMOBILISTICO

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM

Nell’ultimo decennio il mercato automobilistico ha riscontrato un notevole aumento della qualità manifatturiera, che ha conseguentemente comportato anche un innalzamento del livello qualitativo dei controlli e dell’impiantistica necessaria all’ispezione di parti automobilistiche quali alberi a camme, alberi motore e altra componentistica critica, essenziale al buon funzionamento della nostra auto. Forte della sua sessantennale esperienza nel settore, CGM CIGIEMME S.p.A. ha investito nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni ottimali, che spaziano da impianti semplici a linee più complesse e completamente automatiche.

L’attuale sfida consiste nel garantire alta qualità d’ispezione a fronte di una produttività richiesta sempre maggiore. Per questo la nostra azienda ha ideato impianti altamente tecnologici in grado di lavorare in automatico e in linea con carico, scarico, magnetizzazione e movimentazione pezzi; tali impianti consentono all’operatore – in posizione perfettamente ergonomica – di occuparsi soltanto del controllo, assicurandone l’ottima riuscita.

I sistemi CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

IMPIANTI PER IL CONTROLLO DI MANICOTTI

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM

Il settore Oil&Gas rimane al giorno d’oggi uno dei mercati più importanti per tutte le tecnologie NDT. Le normative relative impongono il controllo in produzione, effettuato attraverso diversi metodi di ispezione, al 100% dei tubi e dei manicotti prodotti.

Per quanto riguarda i manicotti, CGM CIGIEMME S.p.A. produce sistemi per ispezione ad alta produttività che possono essere installati “in-line” nell’area finitura. La soluzione è la combinazione perfetta tra alta produttività e ottima qualità d’ispezione.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono contraddistinti dalle seguenti peculiarità:

  • Ispezione flessibile di connessioni API, GOST, Semi-Premium e Premium
  • Soluzioni di layout flessibili in base alle esigenze del cliente
  • Tecnica di magnetizzazione multidirezionale senza contatto in CA-CC
  • Sistema di movimentazione del manicotto completamente automatizzato
  • Minimizzazione dell’area di contatto tra manipolazione e superficie del manicotto
  • Ispezione del 100% del manicotto tramite una tavola rotante automatica
  • Pre-regolazione rapida e automatica dei parametri di lavoro durante la produzione
  • Elevato livello di sicurezza dell’operatore durante l’ispezione
  • Design ottimizzato del sistema di ricircolo del liquido magnetico per garantire il miglior utilizzo possibile e una manutenzione facile e veloce

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

IMPIANTI PER IL CONTROLLO DI ESTREMITÀ TUBI

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM Tubi
  • EPSON DSC picture
  • EPSON DSC picture
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION CGM

CGM CIGIEMME S.p.A. produce impianti magnetici per l’ispezione delle estremità tubi CET ad alta produttività. I sistemi possono essere installati “in-line” con la linea di finitura tubi, rendendo possibile il controllo del 100% della produzione.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono conformi per l’intera gamma dimensionale di tubi laminati OCTG, saldati LSAW&HSAW, filettati e non.

Ciò che contraddistingue gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. è:

  • Ispezione flessibile di tutta la gamma di tubi
  • Soluzioni di layout modificabili in base alle esigenze del cliente
  • Tecnica di magnetizzazione longitudinale e trasversale senza contatto in CA-CC
  • Ispezione delle superfici interne ed esterne con tubo in rotazione
  • Parametri di funzionamento rapidi preimpostati durante la produzione
  • Elevato fattore di utilizzo della macchina
  • Bassa e veloce manutenzione
  • Possibilità di adattare il sistema a diverse soluzioni per la movimentazione di tubi
  • Design ottimizzato del sistema di ricircolo del liquido magnetico per garantire il miglior utilizzo possibile e una manutenzione facile e veloce
  • Elevato livello di sicurezza dell’operatore durante l’ispezione

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI

IMPIANTI PER BARRE E BILLETTE

  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION Billette
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION Billette
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION Billette
  • MAGNETIC PARTICLE INSPECTION Billette 4

In ambito industriale, è importante iniziare il controllo qualità già durante le prime fasi di lavorazione della materia o a prodotto semi-finito. A questo proposito, CGM CIGIEMME S.p.A. è da annoverarsi tra le aziende leader sul mercato nella progettazione e nella realizzazione di sistemi di ispezione magnetica per billette e barre tonde pre o post laminazione.

Le soluzioni proposte si differenziano in:

A contatto: la magnetizzazione trasversale avviene tramite passaggio di corrente direttamente nella billetta/barra. La magnetizzazione longitudinale è ottenuta tramite bobina a passaggio.

Senza contatto: entrambe le magnetizzazioni avvengono senza passaggio di corrente attraverso la billetta/barra.

La prima soluzione garantisce un’ottima sensibilità di ispezione per il rilevamento di difetti longitudinali, la seconda ha come vantaggio un layout più compatto e snello. Entrambe le soluzioni possono essere impiegate in linea con le attrezzature previste nell’area finitura. I pre-settaggi macchina al cambio dimensionale sono automatici e avvengono generalmente tramite scambio dati tra il PLC e il sistema di automazione aziendale.

Gli impianti CGM CIGIEMME S.p.A. sono marchiati CE e realizzati secondo le norme vigenti.

RICHIEDI INFORMAZIONI